Allerta meteo arancione il 4 agosto in 3 regioni italiane, allerta gialla su altre 11

Condividi su:

Temporali e grandinate: allerta meteo arancione in 3 regioni, gialla in altre 11. Temporali dietro l’angolo in diverse zone d’Italia. L’estate torrida si prenderà una (piccola) pausa nelle prossime ore. Proseguono, infatti, gli effetti dell’annunciata perturbazione di origine nord-atlantica attiva sul nord Italia, con rinnovate condizioni di diffusa e spiccata instabilità su diverse regioni settentrionali nella giornata di martedì 4 agosto.

Questa perturbazione, secondo gli esperti meteo, si sposterà poi mercoledì interessando diverse zone del centro-sud. Così in una nota il Dipartimento della Protezione Civile insieme con le regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati: “I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento”.

Allerta meteo martedì 4 agosto: dove sono previsti temporali

Per domani, martedì 4 agosto, l’avviso prevede il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere temporalesco, su Lombardia, specie settori orientali, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni in atto e previsti, è stata valutata per la giornata di domani, martedì 4 agosto, allerta arancione su ampi settori di Lombardia ed Emilia-Romagna, nonché sull’intero territorio del Friuli Venezia Giulia.

E’ stata inoltre valutata allerta gialla su porzioni significative di undici regioni, da nord a sud. Le temperature caleranno vistosamente nei prossimi giorni, dopo il caldo intenso di questi giorni. In una prima fase non verranno interessate le regioni meridionali, dove il tempo rimarrà più stabile, mentre da mercoledì si assisterà ad un certo incremento dell’instabilità e ad un calo delle temperature anche al Sud.

Aggiungi ai preferiti : permalink.